Cosa è importante per il cliente

Il cliente, che si accomoda ad un tavolo di un ristorante giudica valutando l’intero sistema di elementi:

CIBO

(Qualità, freschezza, profumo, grado di calore, aspetto, presentazione)

LOCATION

(Arredamento, confort, servizi igenici, temperatura, luce, rumore, vicinanza a posteggio)

SERVIZIO

(Atmosfera, schiettezza, cortesia, rapidità, ascolto di richieste, flessibilità)

 

Dove va la ristorazione

 

  • Si assiste negli ultimi anni ad un cambiamento di stili di vita, e di conseguenza di tipo di alimentazione, ad una tendenza da parte del cliente alla sperimentazione, alla limitata fedeltà, o alla ricerca di menù completi a prezzi vantaggiosi
  • Si sta verificando inoltre, un cambiamento di fasce di utenza, oltre ai commensali che pranzano velocemente per motivi di lavoro…(e quelli preparati e più esigenti, e alla ricerca del prodotto tipico locale possibilmente ben descritto dal cameriere), notiamo un aumento di donne a tavola, di scolaresche e gruppi di giovani che festeggiano eventi particolari ad orari particolari….
  • Il turista, come il cliente abituale, va considerato in primis come una persona, con la sua cultura e le sue abitudini. A volte i suoi desideri sono molto diversi dai nostri, ma merita sempre l’ attenzione necessaria per poter capire cosa cerca, se soddisfatto, lui ci manderà altri clienti, persone incontrate in hotel o in campeggio.